Livello Nostalgia, Meteore

Tutti i calciatori russi che hanno giocato nel campionato italiano

Oggi in occasione del compleanno di Igor Shalimov, siamo tornati indietro nel tempo e ci ha salita un immensa nostalgia della nazionale russa.

Proprio la nostra nazionale ha affrontato in sfide delicatissime la nazionale in cui l’ex Foggia militava a cavallo tra gli anni ’90. Indimenticabile risulta infatti la sfida d’apertura che vide scontrarsi gli uomini allenati da Arrigo Sacchi in occasione degli europei del 1996, così come ancor più denso di emozioni fu il doppio confronto in occasione dei play-off per Francia ’98 che vide prevalere gli azzurri che grazie al pareggio ottenuto a Mosca ed alla vittoria ottenuta al “San Paolo” strapparono il pass per la rassegna iridata.

Una leggenda inoltre vuole che in Russia il nome Pierluigi venga visto con sospetto e maleficio, in quanto considerato vero e proprio carnefice degli ex sovietici.

Andando più nello specifico abbiamo scoperto quali siano stati tutti i calciatori russi che abbiano militato all’interno della nostra Serie A.

Ovviamente sono stati inseriti soltanto i calciatori di nazionalità russa, escludendo coloro i quali pur essendo nati sotto la bandiera sovietica appartenessero ad una delle ex repubbiche sovietiche. Motivo per cui all’interno di questa formazione non verranno inseriti calciatori come Shevchenko, ma soprattutto Oleksandr Zavarov e Sergej Alejnikov rispettivamente ucraino il primo e bielorusso il secondo.

Ma adesso iniziamo e vediamo ora chi sono i giocatori russi che hanno giocato nel nostro campionato e diteci la verità, li ricordavate tutti?

Igor DOBROVOLSKI

Trequartista

Genoa

4 presenze e 1 gol

Considerato uno dei migliori talenti sovietici dell’epoca, Dobovrolski si distingueva per la sua grande velocità e per gli ottimi calci di punizione, ma anche per la sua discontinuità. Arrivato al Genoa nel 1991 dopo una lunga telenovela con la Dinamo Mosca, non riuscì a ritagliarsi il suo spazio, nonostante la doppietta in Coppa Italia contro l’Ancona, nel 1992. Terminata la sua esperienza italiana viene prima ceduto in prestito all’Olympique Marsiglia e poi in via definitiva alla Dinamo Mosca.