Livello Nostalgia, Eroi senza tempo

I migliori giovani nella storia dei mondiali

Il mondiale di calcio è l’evento sportivo di massa più importante di sempre. Ogni quattro anni tutto il mondo si unisce incollato davanti alla televisione seguendo le partite della propria nazionale. E’ il tempo delle riunioni di famiglia e di quelle con gli amici. E’ il tempo dei riti ai quali i più scaramantici non si sottraggono mai. Il mondiale di calcio è una vetrina di campioni ma anche di giovani talenti, in rampa di lancio verso un futuro pieno di soddisfazioni. Dapprima sconosciuti, gli U21 che vengono convocati dalle rispettive rappresentative, durante questo evento hanno la possibilità di mettersi in mostra, rimanendo nella storia o scomparendo poco dopo. Ora vediamo chi sono i migliori giovani nella storia dei mondiali di calcio. Per precisione abbiamo escluso quelli delle ultime tre edizioni, poichè ancora in attività.

Advertisement Summer Offer

Pelè

1958

Già titolare nel Santos, debuttò contro l’URSS, servendo Vavà che mise in rete la palla del secondo ed ultimo gol della partita. Da li in poi il CT Feola non si privò più del suo talento. Segnò il gol che eliminò il Galles nei quarti di finale, si confermò segnando una tripletta contro la Francia in semifinale e si consacrò definitivamente siglando la doppietta in finale contro la Svezia. Il suo primo gol contro gli scandinavi è entrato per sempre nella storia. Con i suoi 17 anni e 239 giorni è il più giovane calciatore ad aver vinto la Coppa del Mondo, nonché più giovane calciatore ad aver siglato una tripletta in un mondiale di calcio. Chiuse comunque il suo mondiale siglando 6 reti.