#machenesanno

L’incredibile storia di Del Piero-Togon

Fifa ’97 era un gioco bellissimo, per diversi motivi. David Ginola in copertina all’edizione europea; la possibilità imperdibile di giocare il campionato malese o di confrontarsi con lo squadrone degli sviluppatori del gioco (il mitico Miami di Bruce McMillan e Penny Lee); la scelta essenziale degli stadi, con due uniche possibilità: outdoor e indoor; la totale anarchia delle partite indoor; le rose delle squadre aggiornate alla stagione ’95-’96, con buona pace del titolo del gioco. Infine la telecronaca, rigorosamente in inglese, di John Motson e Andy Gray.

Ma c’è un’altra caratteristica, una vera e propria storia, che, a mio modo di vedere, rende davvero speciale Fifa ’97. La storia, incredibile, di Del Piero Togon.

Come tutti ricorderanno, scegliere di giocare con la Juventus significava – sempre con buona pace del titolo – avere ancora a disposizione il mitico tridente lippiano, composto da Vialli, Ravanelli e un giovane Del Piero. Era insomma la squadra che aveva vinto la Champions League ai rigori contro l’Ajax nel ’96. Tuttavia, in questo complesso intreccio di realtà, finzione digitale e sfasamenti temporali doveva essere successo qualcosa perché, appunto, Del Piero non era stato registrato solo come “Del Piero”, bensì come “Del Piero Togon”. Non sembrava, d’altra parte, un semplice errore nella compilazione dei dati: benché non fossimo così spiccatamente anglofoni, anche all’interno della telecronaca di John Motson il riferimento a questo misterioso Del Piero Togon era infatti facilmente distinguibile. Come fosse una scelta precisa. Sta a vedere che magari è un soprannome che hanno affibbiato al golden boy di quell’anno.

Ma suona troppo strano, c’è qualcosa non torna.

DelPiero1

Per cercare di vederci un po’ più chiaro dobbiamo fare un passo indietro. Stagione ’94-’95. La Juventus si laurea campione d’Italia dopo nove anni di digiuno e Alessandro Del Piero è l’astro nascente della squadra. In quel roster però è presente anche un altro giovane di belle speranze, veneto come Del Piero. Si tratta di Simone Tognon, classe ’75, centrocampista, promosso in prima squadra già dal suo arrivo. Alex in realtà ha già all’attivo una decina di presenze e qualche goal nella stagione precedente, ma si tratta comunque di due giovani in rampa di lancio. O almeno è quel che pensano alla EA Sports, perché nel database preliminare dei giocatori da includere in Fifa ’96, all’inizio del 1995, ci sono entrambi. Precisazione essenziale: Fifa ’96 è in assoluto il primo gioco della serie ad includere i nomi autentici dei calciatori.

Nel frattempo, la stagione di Tognon si rivela un fallimento e la dirigenza, nonostante la giovanissima età, decide di far partire il ragazzo, che si accorda con la SPAL, in Serie C. È ormai estate inoltrata e gli sviluppatori del gioco devono consegnare le liste definitive a John Motson, per registrare l’audio dei nomi da includere nella telecronaca.

A questo punto diventa impossibile discernere esattamente i fatti. Quello che sappiamo è che nell’elenco degli juventini, per qualche insondabile ragione, i nomi dei due giovani giocatori risultano “accorpati” in “Del Piero Togon”. Ma non è tutto. John Motson, incapace come ogni buon madrelingua inglese di pronunciare correttamente la “gn”, registra un nome che suona più o meno così: “Dèoul Piérrou Tògon”. Di conseguenza, EA Sports corregge le grafiche e in Fifa ’96, primo gioco della serie ad includere i nomi reali dei giocatori, fa la sua comparsa Del Piero Togon.

Una stagione dopo, il vero Alex vince la Champions League con la Juve ed è senza dubbio il giovane più forte nel panorama europeo. Fifa ’97 uscirà qualche mese più tardi. EA Sports, insieme ai suoi classici “cavalli di battaglia”, riproporrà, a maggior ragione, anche Del Piero Togon, fiore all’occhiello di un gioco, come abbiamo visto, ricco di elementi unici.

Fifa97original

Ci rendiamo conto che la ricostruzione è ancora lacunosa e non sappiamo se i molteplici punti oscuri saranno mai chiariti. Ad ogni modo, la vicenda di Del Piero Togon ha alimentato diversi miti, come ad esempio quello del doppio cognome alla spagnola, e in alcuni casi è persino scivolata nella realtà: http://footballersprofiles.blogspot.it/2007/03/alessandro-del-piero-alessandro-del.html

Quale che sia la verità, Del Piero Togon resta un cimelio prezioso, un pezzo raro da collezione della nostalgia di quegli anni.

POSTILLE:

  • EA Sports sappia che per tutti noi sarebbe un grande regalo conoscere la verità su Del Piero Togon. Un po’ come quando svelarono che il loro slogan era “It’s in the game” e non “Tnghéim”, come avevamo sempre creduto.
  • Ci piacerebbe sapere da Alessandro Del Piero e Simone Tognon se conoscono la vicenda di Del Piero Togon.
  • Un risultato “indiretto” della nostra indagine. Fifa ’96: rose delle squadre relative alla stagione 1994/95. Fifa ’97: rose delle squadre relative alla stagione 1995/96. Fifa ’98: rose delle squadre relative alla stagione 1997/98. Conclusione: non esiste un Fifa basato sulla stagione 1996/97. Anche questa è nostalgia.