L'essenza della Nostalgia

Le sette squadre clamorosamente in testa alla Serie A

Il nostro campionato ha avuto la possibilità di poter annoverare alcune squadre rivelatesi delle vere e proprie sorprese. Formazioni che in maniera del tutto sorprendente furono capaci d’inanellare un’importante serie di risultati e di poter disputare così un campionato di vertice in maniera del tutto inaspettata. A molte di queste sono legati i ricordi di tutti gli appassionati che in maniera anche del tutto involontaria riuscirono a conquistare il loro cuore, mostrando passione ed organizzazione di gioco e riuscendo in tale maniera a contendere le prime piazze a squadre più blasonate.

Ma adesso vediamo quali sono state le grandi sorprese che si sono rivelate nel corso della nostra Serie A. Dal lotto abbiamo escluso sia la Lazio di Maestrelli che già nel 1973 era riuscito a contendere il campionato a Milan e Juventus prima di conquistare il tricolore nel 1974 ed Il Cagliari, anch’esso protagonista nell’annata antecedente allo scudetto del 1970. Allo stesso modo meritano certamente una citazione il Parma della stagione 1994/95 giunto terzo ma capace di raggiunge la vetta solitaria a fasi alterne, così come la Fiorentina del “Trap” della stagione 1998/99.

Vicenza 77-78: strappano un secondo posto che vuol dire Uefa. Paolo Rossi è la vera star valorizzato al meglio da Giovan Battista Fabbri. Pablito che con Bettega sarà protagonista anche nel mondiale argentino, trascinando l’Italia fino al quarto posto, vincerà per distacco la classifica cannonieri con 24 piazzandosi davanti a Savoldi e Giordano.

A pagina 2 una squadra che ha concluso il campionato da imbattuta