L'essenza della Nostalgia

Le coppie gol più prolifiche della Serie A dal 1976/77 al 2006/07

Il gol è visto in tanti modi diversi. Può significare felicità per chi lo segna e tristezza per chi lo subisce. E’ considerato l’evento raro che decide la partita, senza esso il calcio non ha ragione di esistere. Non importa come venga segnato o chi lo segna, l’essenziale è che il pallone entri in rete. Nel nostro campionato ci sono stati molti cannonieri che hanno centrato la porta ripetutamente in più stagioni. In ogni squadra ce ne è uno, in alcuni casi anche di più.

Vediamo ora chi sono le coppie d’attacco più prolifiche dalla stagione 1976-77 alla stagione 2006-07:

1976-77

Graziani-Pulici

Torino

21 e 16 reti

37 gol totali

Vennero soprannominati “I gemelli del gol”. Entrambi bandiere del Torino arrivati e andati via in momenti diversi, insieme hanno macinato gol a grappoli divenendo una delle coppie d’attacco più prolifiche di sempre. “Puliciclone” e Ciccio vinsero lo scudetto nella stagione 1975-76 e anche in quell’occasione si laurearono miglior duo d’attacco più produttivo.

1977-78

 Rossi-Briaschi

Vicenza

24 e 1 rete

25 gol totali

Il Lanerossi Vicenza stupisce tutti da neo-promossa con il suo piazzamento al 2° posto della classifica finale. Protagonista assoluto di questa magnifica stagione è stato Paolo Rossi, che ha segnato la metà dei gol totali della squadra biancorossa. Briaschi segnò una sola rete, ma ha contribuito con il suo grande spirito di sacrificio al raggiungimento di questo inaspettato traguardo. Due gol in meno per la coppia d’attacco Pulici-Graziani.

1978-79

Giordano-Garlaschelli

Lazio

19 e 5 reti

24 gol totali

Una stagione in chiaroscuro quella dei biancocelesti, dove Bruno Giordano si laurea comunque capocannoniere del campionato con 19 reti e insieme al suo compagno di reparto Garlaschelli diventano la coppia più prolifica della stagione. Il Milan vince il campionato, insidiato da un Perugia che per tutta la stagione ha stabilito il record d’imbattibilità non subendo neanche una sconfitta.