L'essenza della Nostalgia

Le 8 migliori neopromosse della Serie A negli ultimi 40 anni

Siamo sempre più abituati a vedere gli squadroni vincere tutti i trofei della nazione e alcune volte anche quelli europei. Non capita quasi mai che una squadra di media o bassa classifica riesca ad imporsi con le grandi quando c’è bisogno di tirare le somme.

I bambini idolatrano il club più forte, il giocatore simbolo. Ma questa, è semplice e pura abitudine. Più che normale. Il calcio però, come ben si sa, è imprevedibile. Nasconde segreti e colpi di scena, per tale ragione è chiamato lo “sport più bello del mondo”.

Per questo motivo, anche le neopromosse possono fare grandi risultati ed ecco un elenco delle matricole che hanno avuto più successo negli ultimi quarantt’anni nel campionato italiano. Ovviamente abbiamo escluso la Juventus che non può per ovvie ragioni essere considerata una vera e propria neopromossa soprattutto per gli elementi che hanno fatto parte della sua rosa.

8° posto

FOGGIA

Stagione: 1991-92

9° Posto

Il ritorno dei “satanelli” in Serie A è da incorniciare, grazie anche all’apporto di un gioco molto bello e offensivo ad opera dell’allenatore Zdenek Zeman. I rossoneri si presentano in massima serie con un organico di tutto rispetto: in porta Mancini, i russi Kolyvanov e Shalimov, la bandiera Barone e un tridente che verrà ammirato per tutta la stagione: Rambaudi-Baiano-Signori. Il Foggia da spettacolo, sogna l’Europa con molte partite che terminano in maniera pirotecnica con più di cinque gol segnati come il 4-4 contro l’Atalanta o il 5-0 rifilato all’ Hellas Verona. I satanelli chiudono il campionato al 9° posto in classifica con 58 gol segnati (3° miglior attacco) e 58 subiti (2° peggior difesa).