L'essenza della Nostalgia

La formazione più forte degli anni ’90 di Juventus e Real Madrid

ROBERTO CARLOS

Tra i più forti terzini del calcio moderno, 168 cm di rapidità ed esplosività, Roberto Carlos viene ricordato in particolare per il suo sinistro letale: tutti conoscono, ad esempio, la punizione da oltre 35 metri che, contro ogni legge della fisica, nel ’97 distrusse la porta della Francia, difesa dal povero Barthez che non accennò nemmeno l’intervento. Anche perché, guardando e riguardando le immagini, proprio non ci si spiega l’effetto impresso al pallone da Roberto Carlos: la sfera sembrava dover uscire fino a pochi attimi prima, poi invece si è infilata in rete. Le caratteristiche sopra citate lo hanno reso molto prolifico nonostante il ruolo (oltre 100 gol) e, di conseguenza, un vero e proprio affare per il Real Madrid che lo prelevò dall’Inter nel ’96 – su precisa richiesta di Capello – approfittando dell’espressa volontà dei nerazzurri di cedere il brasiliano. Col senno di poi un vero e proprio rimpianto che ancora oggi attanaglia i tifosi interisti. P.S. – Oltre che per le motivazioni che leggete nelle righe sopra, Roberto Carlos si merita il posto in questa Top 11 anche per un altro motivo. Quale? Dite la verità: chi di voi lo schierava in attacco nei primi PES, risolvendo così le partite più complicate? Se non è nostalgia questa…