L'essenza della Nostalgia

La formazione più forte degli anni ’90 di Juventus e Real Madrid

EDGAR DAVIDS

In una squadra con un’asticella della qualità così elevata c’è proprio bisogno di un Davids. L’olandese è l’emblema di un calcio che forse non c’è più: grinta, aggressività, fisico e carisma da vendere, non a caso mister Van Gaal gli appiccica addosso l’etichetta di “Pitbull” ai tempi dell’Ajax. Dopo un passaggio a vuoto nel Milan (1996/97), si trasferì alla Juve diventando un perno del centrocampo bianconero. Uno di quei giocatori di cui si innamora senza difficoltà: i tifosi della Juve infatti, in occasione dell’apertura dello Juventus Stadium, lo hanno inserito tramite un sondaggio nella lista dei 50 giocatori che hanno fatto la storia del club. E poi diciamolo: quegli occhiali protettivi con le lenti colorate, che utilizzava durante le partite, lo rendevano unico e, allo stesso tempo, un’icona del calcio nostalgico che fu.