L'essenza della Nostalgia

La “Top 11” della Jugoslavia dal 1990 al 2004

Volgendo uno sguardo al passato, non appare troppo utopistico dire che probabilmente sarebbero stati in grado di dominare l’Europa per almeno un decennio.

La filastrocca la conoscevano tutti a memoria: “Sei stati, cinque culture, quattro lingue, tre religioni, due alfabeti, un solo partito politico”.

Parlando meramente di calcio, la storia probabilmente avrà per sempre un debito che non potrà mai essere mai risarcito nei confronti di tutti gli amanti di questo sport, per averci tolto una delle nazionali più forti di sempre, proprio all’apice di una cospicua generazione di calciatori che oltre ad avere il talento ed il fascino bohémien, avevano assaporato la vittoria, la bellezza di sentirsi grandi, ma soprattutto al centro del mondo.

 

Quella consapevolezza, venuta fuori sul finire dell’ottobre del 1987. Ai campionati del mondo under 20, la Jugoslavia, composta da calciatori come Stimac, Prosinecki, Mijatović, Suker, Jarni e Boban, supera prima il girone nel quale figurano i padroni di casa del Cile, e poi man mano Brasile, Germania Est ed in finale la Germania Ovest.

Ecco la storica vittoria della Jugoslavia ai Mondiali under 20 di Cile 1987, con il rigore decisivo messo a segno da Boban:

1987 (October 25) Yugoslavia 1 -West Germany 1 (Under 20 World Cup)

If interested in international matches (usually from 80s-90s), you can also check my blog http://soccernostalgia.blogspot.com/ I not only provide lineups/goalscorers/etc, but I also try to add anecdotes, facts and trivia pertaining to the match in question.

Continua a leggere l’articolo a pagina 2 per conoscere la generazione d’oro Jugoslavia