L'essenza della Nostalgia

La “Top 11” del Cagliari dal 1990 al 2004

Il Cagliari negli anni ’90 è stata l’espressione di un’isola felice, grazie all’arrivo di campioni provenienti dal Sud-America che hanno fatto vivere ai tifosi sardi (eccezion fatta per lo scudetto conquistato nel 1970) momenti tra i più belli della loro storia. La formazione rossoblù, infatti, dopo essere riuscita a tornare in Serie A nella stagione 1989/1990 centrando con Claudio Ranieri in panchina il doppio salto dalla C alla A in sole due stagioni, è riuscita ad imporsi al grande calcio. Grazie al suo gioco frizzante è riuscita ad ottenere piazzamenti importanti in campionato e sfiorando una clamorosa finale di Coppa Uefa nella stagione 1993/1994, dopo aver fatto fuori la Juventus ed arrendendosi solo in semifinale all’Inter.

Ma adesso basta chiacchiere vediamo la “Top 11”.

Lo schema che abbiamo deciso di utilizzare è il 3-4-3:

Tra i pali trova spazio Alessio Scarpi, che oltre ad avere ottime qualità da portiere lo si può anche ricordare per aver salvato la vita al suo compagno Grassadonia nel corso di Udinese-Cagliari della stagione 1998/1999. In difesa troviamo tre icone della storia rossoblù, Villa, Lopez ma soprattutto Aldo Firicano, che con la sua esperienza ci concede di schierare un centrocampo pieno di talento, tanto difende il buon Aldo.

Conquistano una maglia da titolare Josè Oscar Herrera, Fabian O’Neill, il “Principe” Enzo Francescoli ed ovviamente Gianfranco Zola protagonista della promozione dalla B alla A nel 2003/2004, poche stagioni per lui in maglia sarda, ma Zola è Zola. Meritano una citazione visto l’apporto dato alla causa rossoblù gente come Massimiliano Cappioli, Pierpaolo Bisoli e Abeijon.

In attacco forse le scelte più dolorose dove vengono esclusi Fonseca, Dely Valdes, Dario Silva e Patrick Mboma ma non potevano mancare nel nostro tridente Roberto Muzzi, Lulù Oliveira e David Suazo. Muzzi e Suazo nella storia recente sono quelli che hanno gonfiato più volte la rete in maglia sarda e poi vabbè per Lulù non serve la spiegazione.

Ecco stilata la nostra “Top 11”, tanta fantasia lì davanti:

Alessio Scarpi

Aldo Firicano

Matteo Villa

Diego Lopez

José Oscar Herrera

Fabian O’Neill

Gianfranco Zola

Enzo Francescoli

Lulù Oliveira

David Suazo

Roberto Muzzi

 

A disposizione: Ielpo, Fiori, Pantanelli, Festa, Cappioli, Pulga, Matteoli, Bisoli, Nicolò Napoli, Pancaro, Pusceddu, Moriero, Sanna, Dely Valdes, Berretta, Tovalieri, Dario Silva, Cozza, Vasari, De Patre, Grassadonia, Macellari, Cavezzi, Carruezzo, Fonseca, Zebina, Abeijon, Kallon, Daniele Conti, Mayelè, Pinna, François Modesto, Langella, Mauro Esposito, Loria.

Alessio Scarpi, 5 stagioni, 130 presenze

Scarpi cagliari

Aldo Firicano, 7 stagioni, 225 presenze, 9 reti

FIRICANO

Matteo Villa, 10 stagioni, 264 presenze, 10 reti

matteovilla

Diego Luis Lopez, 12 stagioni, 314 presenze, 7 reti

diego Lopez

Josè Oscar Herrera, 5 stagioni, 147 presenze,7 reti

Herrera

Fabian O’Neill, 5 stagioni, 120 presenze, 12 reti

O'neill caglairi

Enzo Francescoli, 3 stagioni, 98 presenze, 17 reti

Francescoli

Gianfranco Zola, 2 stagioni, 74 presenze, 22 reti

zola cagliari

Luís Airton Oliveira Barroso, 5 stagioni, 145 presenze, 45 reti

oliveira

David Suazo, 7 Stagioni, 255 presenze, 94 reti

suazo

Roberto Muzzi, 5 stagioni, 144 presenze, 58 reti

Roberto Muzzi