Senza categoria

La “Top 10” delle punizioni di Sinisa Mihajlovic

Sinisa Mihajlovic, è stato indubbiamente uno dei migliori esperti sul calcio di punizione che abbiamo avuto modo di apprezzare nel nostro campionato. Arrivato in Italia nel 1992, nel corso della sua carriera ha vestito in Serie A le maglie di Roma, Sampdoria, Lazio e Inter, con le quali ha messo a segno complessivamente 28 reti in quella che era considerata la sua specialità.

Proprie le 28 reti su calcio piazzato, gli consentono ancora oggi di essere il calciatore ad averne realizzati di più in Serie A dal 1987 in poi al pari di Andrea Pirlo.

Inoltre può vantare di essere l’unico calciatore insieme a Beppe Signori (Lazio-Atalanta 3-1) ad aver realizzato una tripletta su calcio di punizione, in occasione della gara tra Lazio e Sampdoria della stagione 1998/1999.

Il difensore serbo, grazie alle sue traiettorie è stato in grado di regalare enormi gioie ai suoi tifosi e di risultare imprescindibile in quasi tutte le squadre nelle quali ha giocato, riuscendo a conquistare in carriera 1 campionato italiano, 3 Supercoppe Italiane, 4 Coppe Italia, 1 Coppa delle Coppe, 1 Supercoppa Europea, oltre a 3 Campionati Jugoslavi, 1 Coppa Campioni ed 1 Coppa Intercontinentale conquistate con la Stella Rossa.

Ed ora gustatevi la “Top 10” delle punizioni, pardon delle sentenze, con le quali “Miha” trafiggeva i portieri avversari:

10) Milan-Sampdoria (2-3) 1996/1997: In una partita da cardiopalma il “Doria” espugna San Siro per 2-3, grazie alle reti di Mancini, Carparelli e per l’appunto Mihajlovic. Splendido il goal del pareggio messo a segno dal serbo, che dal vertice destro dell’area di rigore beffa Pagotto con una perfetta conclusione.

Milan-Sampdoria 2-3 (1997)

Milano, 2 Febbraio 1997 Serie A 1996-97 19a Giornata MILAN-SAMPDORIA 2-3 Reti: 1′ Mancini, 37′ Weah, 57′ Weah, 73′ Mihajlovic, 79′ Carparelli MILAN: Pagotto, Coco, Costacurta, Baresi, Maldini (35′ Blomqvist), Savicevic, Albertini, Desailly, Boban (54′ Davids), Weah (73′ Reiziger), Baggio.

9) Perugia-Lazio (2-2) 1998/1999: Nella prima stagione in biancoceleste Mihajlovic mette a segno la sua prima rete in campionato con la maglia della Lazio. Un goal che salva Mancini e compagni da quella che sarebbe stata la prima sconfitta in campionato.

Serie A 1998-1999, day 03 Perugia – Lazio 2-2 (Bucchi, Couto, Nakata, Mihajlovic)

Bucchi 4, Nakata 65; Fernando Couto 19, Mihajlovic 72

8) Inter-Roma (2-0) 2004/2005: Scegliete voi quale dei goal preferite. Entrambi risultano imbarazzanti per bellezza e precisione. Da ammirare in ambo le reti, la velocità con la quale il pallone scenda proprio alla fine, non lasciando scampo a Pelizzoli. Tra l’altro, vista la penuria di talento in squadra si era costretti alla conta tra lui ed Adriano per scegliere chi avrebbe calciato.

Siniša Mihajlović – two free-kicks – two goals!

12.02.2005] INTER VS ROMA 2-0 [23′ 94′ Siniša Mihajlović] JOIN US: www.facebook.com/InterTifosiBalcanicoOfficial

7) Lazio-Piacenza (4-1) 1998/1999: In una stagione che vedrà i biancocelesti piazzarsi al secondo posto alle spalle del Milan, il numero 11 della Lazio sarà tra gli uomini chiave di quel campionato, mettendo a segno ben 8 reti. Questa contro il Piacenza è un’autentica gemma, che non poteva mancare in classifica.

Lazio-Piacenza 4-1, 1998/99

18° Giornata del Campionato 1998/1999 Punizione “Bomba” di Siniša Mihajlović Goals: S.Mihajlović 10′ (L) R.Buso 58′ (P) M.Salas 59′ (L) D.Stanković 78′ (L) R.Mancini 82′ (L)

CLICCA SUL TANGO PER CONTINUARE A VEDERE LA CLASSIFICA, VAI A PAGINA 2