Livello Nostalgia, Nostalgia oltre i confini

La Top 10 dei calciatori nigeriani più nostalgici


Gli anni 90’ hanno rappresentato un concentrato di squadre e giocatori che ci hanno fatto emozionare e per cui proveremo sempre un pizzico di affetto.

Oggi vogliamo presentarvi la Top 10 dei giocatori facenti parti di una generazione davvero ricca di talento e storie da raccontare: stiamo parlando della generazione delle “Super Aquile Verdi” nigeriane.

Il primo sentore nel 1994 quando solo un meraviglioso Roberto Baggio li aveva separati da una storica qualificazioni ai quarti di finale del mondiale.

Il mondo scoprì davvero il potenziale nigeriano, due anni più tardi sempre in terra statunitense. E’ il 3 Agosto del 1996 quando la squadra africana conquista l’oro olimpico battendo in finale 3-2 l’Argentina dei giovani Zanetti, Crespo, Ortega.

E così arriviamo a Francia 98’ quando la Nigeria viene da tutti considerata in grado di poter competere con le grandi potenze mondiali.

La vittoria ad Atlanta 1996:

Argentina 2 vs Nigeria 3 final Atlanta 1996 FUTBOL RETRO TV

No Description

Le aquile verdi ormai sono mature ed infatti il 3-2 nel girone eliminatorio contro la Spagna di Raul&co sembrava il segnale giusto. Il sogno però fu interrotto molto presto con la sconfitta contro la Danimarca agli ottavi di finale.

Il percorso di questa Nazionale, tra alti ma soprattutto speranze disilluse è un po’ lo specchio delle carriere di molti di quei protagonisti.

Ora è arrivato il momento di scoprire la Top 10 dei giocatori più nostalgici di questa generazione. Mettetevi comodi perché scoprirete tra le altre, la storia un principe e di un idolo dei videogames.

10° posto

PETER RUFAI

70 presenze 

Vincitore della Coppa D’Africa del 1994 e titolare indiscusso della porta delle Super Aquile Verdi per circa un decennio. La sua storia però è una sorta di film: principe ereditario di una tribù Idimu, riunciò alle ambizioni nobiliari a favore del calcio.

Al nono posto ex campione di Francia