L'essenza della Nostalgia

La “Supersfida” Vieri-Trezeguet (ecco le nostre pagelle)

Lo ricordiamo ancora tutti quella sensazione. Il calore delle coperte, il lento risvegliarsi ed i forti odori provenienti dalla cucina. Per quanto possiate avere estrazioni sociali differenti o diverse provenienze geografiche, la domenica mattina di ogni famiglia italiana ripercorre ancora oggi lo stesso schema: quello della festa e della convivialità.

Per noi cresciuti negli anni ’90, in particolar modo quel momento veniva segnato da un programma televisivo che ha fatto la storia della televisione e del calcio italiano: “Guida al Campionato”.

Tra goal degli anticipi del sabato, esilaranti gag e la presenza di soubrette mozzafiato come Federica Fontana, il programma aveva in se uno dei suoi momenti più attesi in occasione delle “Supersfide”.

Inzaghi-Montella, Baggio-Del Piero, Ronaldo-Shevchenko, Batistuta-Crespo erano solo alcune delle sfide che domenica dopo domenica si susseguivano, anticipando i duelli in campo che avremmo rivisto nel corso del pomeriggio o del posticipo.

L’attesa nel conoscere il vincitore della “Supersfida” incorporava delle vere e proprie sensazioni magiche. Seppur non influenzasse in alcun modo l’esito dell’incontro che si sarebbe svolto da li a poche ora, il risultato delle stessa teneva in un qualche modo a rassicurarci, rendendoci ancor più speranzosi per le sorti della nostra squadra.

Per essere ancor più nostalgici, abbiamo deciso di riproporvi questo format iniziando con la “Supersfida” tra due attaccanti che hanno messo a segno valanghe di reti nel nostro campionato: Christian Vieri e David Trezeguet.

Entrambi con un innato senso del gol, nel corso delle loro annate sono stati dei veri e proprio simboli per Juventus ed Inter.

L’attaccante transalpino, giunto nel nostro campionato nell’estate del 2000, fresco campione d’Europa con la Francia, con la maglia della Juventus ha realizzato complessivamente 171 reti, di cui 123 in Serie A. L’ex Monaco, inoltre è stato fondamentale per la conquista di due scudetti, conquistando anche nel 2001/02 il titolo di capocannoniere a pari merito con Dario Hubner, mettendo a segno la bellezza di 24 reti.

Christian Vieri, che nell’estate del 1999 fu prelevato dall’Inter di Massimo Moratti per la cifra record di 90 miliardi dalla Lazio, nel corso della sua carriera è riuscito a conquistare la palma come miglior cannoniere nel torneo in ben due occasioni. La prima in Spagna, quando con la maglia dell’Atletico Madrid riuscì a realizzare ben 24 reti in altrettante partite, risultando l’unico calciatore italiano a fregiarsi del titolo di “pichici”, e la seconda nel 2002/03 con la maglia dell’Inter.

Protagonista dello storico successo con la Lazio in Coppa delle Coppe nel 1998/99, realizzando la rete dell’1-0 nella finale contro il Mallorca di Hector Cuper, Vieri è stato uno dei centravanti più prolifici del nostro campionato, in grado di segnare una vera e propria epoca.

Ma adesso iniziamo con la Supersfida:

COLPO DI TESTA

David Trezeguet 8,5

Christian Vieri 9

 

In questo colpo che era uno dei pezzi forti dei due attaccanti, abbiamo deciso di premiare l’ex attaccante dell’Inter. Eccezionale risulta infatti l’avvitamento in area di rigore di Vieri che per sfugge alla marcatura di Samuel piegandosi su stesso ed indirizzando il pallone sul secondo palo. Per Trezeguet abbiamo scelto la marcatura contro il Milan nel corso della sua prima stagione in Serie A, dove sbucando tra le maglie dei difensori rossoneri supera Abbiati imparabilmente.

VIERI

Christian Vieri Inter-Roma 3-1 (2002)

Grandissimo goal di testa di Christian Vieri su perfetto assist di Recoba. Great headed goal by Christian Vieri on a perfect assist from Recoba.

TREZEGUET

Trezeguet gol Milan 2000

Uploaded by giorgio cucuzza on 2017-12-07.

A pagina 2 il “senso del gol”