Livello Nostalgia, Eroi senza tempo

La nostra intervista a Roberto Baggio

Cosa ti ha spinto a raccogliere la sciarpa nella tua gara di ritorno a Firenze?

E’ stato un gesto puramente istintivo. In tutte le squadre nelle quali ho giocato, ho lasciato un pezzo di cuore ed a Firenze in particolar modo mi hanno aspettato dopo i tanti infortuni e dato tantissimo amore in maniera del tutto incondizionata. Nel momento in cui fui sostituito, un tifoso gettò la sciarpa in campo ed è stato abbastanza naturale raccoglierla e metterla al collo. Nella mia carriera ho sempre ragionato con la mia testa ed anche quell’episodio non fa eccezione.

Un’altra esclusione eccellente è stata quella nella semifinale di Italia ’90 contro l’Argentina. Come hai preso la decisione da parte di Vicini?

Naturalmente avevo voglia di giocare. Pensavo e speravo di poter dare un contributo importante per portare l’Italia in finale. Chissà, forse anche con me in campo le cose non sarebbero andate diversamente. Resta, anche in quel caso, il grande rammarico per non essere riusciti a giungere in finale.

Qual è stato il tuo goal più bello?

Tra quelli che preferisco c’è sicuramente il goal contro il Napoli (stagione 1989/90). Ricordo che dopo aver saltato i primi due giocatori mi sembrò abbastanza naturale proseguire la mia corsa ed andare in porta da solo.

Roberto Baggio – Strepitosa rete al Napoli il 17-09-1989

Bellissima rete di Roberto Baggio durante la partita di Campionato di Serie A 1989-1990, il 17-09-1989 con la Fiorentina a Napoli.

Clicca sulla maglia numero 4 e continua a leggere l’articolo