L'essenza della Nostalgia

La formazione del Palermo più forte di tutti i tempi

Dopo le ultime notizie provenienti dal capoluogo siciliano che danno la società sull’orlo del fallimento e le cocenti delusioni di queste ultime stagioni, ci è sembrato doveroso ritornare indietro nel tempo e scoprire l’undici ideale della formazione rosanero.

Una squadra ed una piazza che hanno sempre entusiasmato appassionati e tifosi, anche quando i rosanero militavano in serie inferiori.

Si perché la “Favorita” negli anni ’90, nonostante non potesse ospitare le formazioni più blasonate del nostro calcio ha sempre offerto uno spettacolo da Serie A.

Il Palermo, difatti dopo aver condotto gli anni successivi al fallimento del 1986 (patendo l’esclusione dai campionati nella stagione 1986/87) tra la B e la C, è stato in grado di affermarsi al grande calcio dopo l’arrivo di Zamparini nell’estate del 2002.

Se infatti prima, la memoria nostalgica dei palermitani era legata alla vittoria della Coppa Italia di serie C nel 1992/1993 e al “Palermo dei picciotti” di Arcoleo, successivamente la tifoseria del capoluogo palermitano ha avuto tra le sue file campioni sbocciati ed esplosi sotto l’ombra di Monte Pellegrino, riuscendo anche a qualificarsi per la Coppa UEFA.

La straordinaria affermazione sul Parma per 3-0:

1995 – Coppa Italia – Palermo-Parma 3-0

Il Palermo di Arcoleo schianta il grande Parma di Nevio Scala, fresco vincitore della Coppa Uefa, con una prestazione sontuosa. Gol di Caterino e doppietta di Vasari. Produzione RaiTrade – Giornale di Sicilia. Un ringraziamento speciale a Roberto Gueli

Indelebili resteranno i ricordi, che mai potranno essere cancellati, del 3-0 sul Parma o la promozione all’ultima giornata nella stagione 2000/2001 in serie B e l’approdo in massima serie del 2003/2004, festeggiato come se fosse uno scudetto dopo più di trent’anni di attesa.

Le emozioni della gara promozione contro la Triestina:

Palermo- Triestina 3-1 prima parte

Palermo- Triestina 3-1

Tuttavia, prima di procedere con la nostra formazione ideale, occorre precisare che il Palermo ha avuto tra le sue fila calciatori come Burgnich, fondamentale nei successi della grande Inter o Franco Causio, che disputò la stagione 1969/70.

O come dimenticare calciatori amatissimi dalla tifoseria come Gianni De Rosa o ancora Čestmír Vycpálek, zio di Zeman e protagonista con i rosa agli inizi degli anni ’50. Come dimenticare del resto calciatori che in era più moderna hanno accompagnato verso la risalita la compagine siciliana come Cappioli, assoluto protagonista della promozione in Serie B nel 2001 o ancora La Grotteria, apprezzato nonostante una vita fuori dal campo molto movimentata.

Da menzionare anche l’abnegazione ed il sacrificio da parte di Cavani, il quale però ha dato il la definitivo alla propria vena realizzativa dopo il passaggio al Napoli nel 2010.

Ma adesso scopriamo il nostro 11.

Lo schema che abbiamo scelto è il 3-4-3, che per evitare di lasciare fuori i tanti campioni è stato strutturato in maniera fantacalcistica:

Vincenzo Sicignano

199 presenze

Tra i pali conquista un posto da titolare Vincenzo Sicignano, legatissimo alla piazza e che per anni ha sofferto l’inferno della serie C. Meritano comunque una citazione, gente come Berti, portiere titolare nella storica promozione del 2003/2004 e Salvatore Sirigu che seppur giovanissimo seppe conquistare il posto da titolare prima di emigrare verso altri lidi.

A pagina 2 un Campione del mondo del 2006