L'essenza della Nostalgia

La faraonica campagna acquisti della Lazio nel 1998

Il finale del campionato del 1998 aveva lasciato a tutti i tifosi della Lazio un sapore agrodolce. I biancocelesti infatti attaccati al treno scudetto fino alla 27° giornata, videro un crollo verticale dopo la sconfitta interna contro la Juventus che sancì la fine dei sogni di gloria tricolore, interrompendo anche l’imbattibilità di Marchegiani.

Considerando anche la sconfitta nella finale di Coppa Uefa contro l’Inter di Ronaldo, l’unica parziale consolazione per i capitolini fu il successo giunto in finale di Coppa Italia contro il Milan.

L’epica rimonta dei biancocelesti nella finale di ritorno disputata all’Olimpico:

Finale coppa Italia Lazio-Milan 3-1

Questa è la magica finale fra Lazio-Milan del 1997-1998 in cui la Lazio ha battuto il Milan 3-1. Cragnotti è il mio presidente.

Proprio dalla vittoria di questo trofeo, decise di ripartire la dirigenza biancoceleste. In primis giunse con il ruolo di direttore generale l’ex allenatore dell’Ital-volley Julio Velasco, che con la nazionale era giunto sul tetto del mondo nel 1990.

Ma ciò che rese memorabile quell’estate per i tifosi della Lazio, fu una sessione di mercato sfavillante nella quale a fronte di 58 miliardi incassati dalle cessioni, i biancocelesti spesero la cifra monstre di 185 miliardi per portare sulla sponda del Tevere, alcuni dei migliori calciatori presenti sul panorama internazionale.

Ma adesso vediamo quali sono stati gli acquisti del club biancoceleste, in questa speciale classifica nella quale al primo posto, troveremo il più oneroso.

7) Fernando Couto

Costo cartellino: 8 miliardi di lire

145 presenze e 9 reti

1 Campionato Italiano

1 Coppa delle Coppe

1 Supercoppa Uefa

2 Coppe Italia

2 Supercoppe Italiane

Il difensore portoghese giunse nella capitale dopo l’esperienza in Catalogna con la maglia del Barcellona. Il suo apporto fu fondamentale per condurre la Lazio verso traguardi ambiziosi ed importanti, grazie alla sua esperienza che nel calcio italiano si era sviluppata con la maglia del Parma.

Vai a pagina 2 e scopri lo spettacolare mercato della Lazio nel 1998