Livello Nostalgia, Nostalgia oltre i confini

I primi 30 calciatori italiani in Premier League

Andiamo a scoprire oggi i primi 30 calciatori italiani in Premier League. Se nei primi anni ’90 il campionato italiano era considerato da tutti il più bello del mondo, infatti, lo stesso non poteva dirsi di quello inglese, considerato un campionato di profilo inferiore rispetto al nostro ma, soprattutto, diverso dal punto di vista tattico e dei costumi. L’allora campionato inglese fu uno di quelli che si adattò più a fatica alla rivoluzione generata dal Milan di Sacchi, fatta di gioco a zona e pressing alto; oltre a questo, doveva fare i conti con abitudini poco consone ad atleti professionisti.

Tuttavia, questa situazione iniziò a mutare proprio grazie al passaggio dalla così detta First Division alla Premier League, che diede ai club una maggiore apertura internazionale. Sulla scia di questo cambiamento, furono diversi i calciatori italiani che decisero di provare l’esperienza oltremanica, probabilmente per la suggestione verso un campionato differente rispetto al nostro che viveva con minore pressione anche i match di cartello.

A contribuire alla crescita del movimento che crebbe in maniera esponenziale sul finire degli anni ’90 furono gli stessi calciatori provenienti dal campionato italiano, che segneranno un vero e proprio cambio di passo per le sorti del movimento inglese, portandolo ad essere oggi il campionato più seguito al mondo.

Per questo motivo, oggi abbiamo deciso di ricordare i primi 30 calciatori italiani che furono pionieri in terra inglese, tracciando un solco importante nella storia del calcio che ancora oggi risulta ben delineato tra la Premier ed i restanti campionati europei.

Iniziamo citandoli in ordine cronologico: il primo a sbarcare in Premier League fu Andrea Silenzi dal Torino al Nottingham Forest nel 1995/96.

1° posto

Andrea Silenzi

Dal Torino al Nottingham Forest – Stagione 1995/96

È il primo calciatore italiano ad aver giocato in Premier League: con la maglia del Nottingham Forest gioca 2 stagioni segnando altrettante reti, entrambe siglate nelle coppe nazionali.

2° posto

Gianluca Vialli

 Dalla Juventus al Chelsea – Stagione 1996/97

Subito dopo aver trionfato con la Juventus in Coppa dei Campioni, Gianluca Vialli decide di affrontare l’esperienza oltremanica indossando la maglia del Chelsea che all’epoca era guidata da Ruud Gullit.

3° posto

Gianfranco Zola

Dal Parma al Chelsea – Stagione 1996/97

Dopo i gloriosi anni in terra emiliana con cui vinse una Coppa Uefa, Zola osteggiato da alcune scelte di natura tattica da parte di Carlo Ancelotti decise di trasferirsi in Inghilterra, affrontando l’avventura con il Chlesea di cui divenne idolo incontrastato.