L'essenza della Nostalgia

Gli attaccanti che hanno realizzato più gol nel passaggio dalla B alla A

Oggi abbiamo deciso di scoprire quai sono stati gli attaccanti che negli ultimi 30 anni nel passaggio dalla B alla A sono riusciti a mettere a segno più reti. Si perchè nel nostro campionato abbiamo avuto spesso tantissimi attaccanti che sono riusciti dopo tanta gavetta a percorrere il tortuoso viatico verso la massima serie. Diversi sono quelli che, pur mettendo a referto tantissime reti in serie cadetta, non sono poi dopo riusciti a ripetersi in Serie A. Altri ancora non hanno sentito il peso e la differenza di categoria, continuando a bucare la rete avversaria.

Tanti sono i nomi che evocano un’incredibile nostalgia, anche se è giusto precisare che abbiamo deciso di premiare i primi undici di questa speciale graduatoria. Quindi a onor di cronaca ci sembra doveroso menzionare attaccanti come Muzzi che mise a segno 16 reti nella stagione 1998/99 con il Cagliari o Ciccio Baiano anch’esso giunto a quota 16 reti nel 1991/92 con la maglia del Foggia.

Ma adesso iniziamo e scopriamo i primi 11 di questa speciale graduatoria:

11° posto

Dario Hubner

Brescia

Stagione 2000/01

17 reti

Dario Hubner ha sfiorato di entrare all’interno di questa graduatoria in ben due occasioni, considerando la stagione 1997/98 quando sempre con le “rondinelle” mise a segno ben 16 reti in Serie A. Per lui comunque c’è ancora spazio grazie alle 17 reti del 2000/01. I lombardi che in rosa potevano sfruttare il talento di Roberto Baggio ed Andrea Pirlo fornirono importanti prestazioni conquistando una meritatissima salvezza.