Livello Nostalgia, Nostalgia oltre i confini

I marcatori più prolifici della Premier League 2000/01

4° posto

MARK VIDUKA

Leeds United

17 RETI

Il suo essere australiano lo fa diventare “merce rara” essendo uno dei pochi nativi della zona che è riuscito a distinguersi dalla massa. Le origini croate l’hanno spinto a giocare per l’odierna Dinamo Zagabria ma dopo qualche stagione dovrà andarsene, considerato l’acquisto del presidente in un clima politico decisamente non semplice. Passa per la Scozia, sponda Celtic, e non ci mette molto a farsi amare dai tifosi a suon di goal. In nazionale, pur contro le abbordabilissime Isole Salomone, segna un goal in rovesciata da manuale del calcio e nel frattempo dispensa poesia con il suo nuovo team inglese, il Leeds appunto. Con il connazionale Kewell dovrebbe formare l’attacco degli Whites ma l’infortunio di quest’ultimo cambierà le carte in tavola. Nuovo vicino di reparto trovato in Alan Smith e tridente con l’aggiunta di Robbie Keane per il versante Champions; il Leeds sogna e fa sognare. Il 4 novembre 2000 sigla un poker di reti per il 4-3 finale contro il Liverpool ma tutti ricorderanno il suo tacco smarcante messo in mostra nella vetrina europea con la Lazio vittima di turno. Abbandonerà il Leeds dopo l’enorme crisi finanziaria che colpirà il club.