#machenesanno

I 7 giapponesi più amati d’Italia

Il fascino dello straniero e dal campione esotico ha sempre affascinato tifosi e presidenti della nostra Serie A. Il fenomeno che ha visto la presenza di tantissimi campioni sudamericani e del nord Europa agli inizi degli anni ’50 e ’60, prima della chiusura delle frontiere, successiva alla ingloriosa spedizione d’Inghilterra ’66 in cui la nostra nazionale fu estromessa dal mondiale in seguito alla disfatta con la Corea del Nord.

La riapertura al mercato estero ed agli stranieri negli anni ’80, fece si che in Italia giunsero alcuni degli stranieri più forti sulla scena mondiale come Platini, Falcao e Socrates.

Il decennio successivo, vide giungere in Italia calciatori che proseguirono sulla scia del decennio precedente, continuando ad alzare il tasso tecnico della nostra Serie A.

Tuttavia fino alla stagione 1994/95 nessuno aveva ceduto al fascino del “Sol Levante” e del mercato dell’estremo oriente.

Il primo a giungere nel nostro paese fu Miura al Genoa, che fece da vero e proprio apripista per i propri connazionali.

Oggi per voi, abbiamo deciso di stilare la classifica dei 7 giapponesi che hanno calcato i campi della nostra Serie A.

7) Takayuki Morimoto

L’attaccante nipponico ha vestito la maglia del Catania fino al 2011, ed è entrato nel cuore dei tifosi rossoazzurri anche per aver segnato una rete nel derby vinto per 0-4 contro il Palermo. Nel belpaese oltre a vestire la casacca degli etnei, ha disputato anche una stagione con il Navora, non riuscendo però a ripetere le prestazioni offerte a Catania e terminando così la propria avventura in Piemonte con un’amara retrocessione.

Tutti i gol di Morimoto con il Catania:

Tutti i gol di Takayuki Morimoto con la maglia del Catania

Video dei 14 gol segnati da Morimoto con la maglia del Catania

A pagina 2 un giapponese che in laguna non ha mai scattato alcuna foto