#machenesanno

I 10 calciatori più espulsi che non vorresti mai incontrare

7° posto

Gerardo Bedoya

“El general”, così soprannominato per il carisma militare e per omonimia con il generale capo delle Forze Armate colombiane Harold Bedoya Pizarro, fu poi soprannominato “la Bestia”.

La sua carriera è stata tutta nel calcio sudamericano, partendo dalla Colombia, prima come difensore e poi come mediano.

Ha giocato anche in Argentina (Racing, Colòn e Boca) e in Messico (Puebla).

Con la nazionale colombiana ha vinto la Copa América del 2001, giocando come terzino sinistro.  Recordman assoluto dei cartellini rossi: 41Quarantuno (lo scriviamo anche in lettere, per gli increduli).

L’ultimo, nel 2012, per una gomitata. Dopo l’espulsione, con l’avversario a terra, ha pensato bene di infierire con un calcetto alla testa. Finito col calcio giocato ha iniziato come vice-allenatore all’Indipendente di Santa Fe: al suo esordio in panchina… espulso dopo 21 minuti, per proteste.