L'essenza della Nostalgia

Gli eroi mancati

Marco Delvecchio

Nel suo palmares ci sono due trofei con la Roma, ovvero Scudetto e conseguente Supercoppa nel 2001. L’estate prima, però, Super Marco gioca a EURO 2000. Lo si vede in campo alla seconda partita quando sostituisce Inzaghi a pochi minuti dalla fine, contro il Belgio. Non lo rivediamo più fra i titolari fino alla semifinale con l’Olanda, quando subentra a Inzaghi al 67’ e per poco non regala il gol vittoria nei supplementari. L’Italia agguanta comunque la finale ai rigori, con San Francesco Toldo che regala la migliore prestazione della sua carriera, parando due rigori della serie e uno durante la partita. Le prestazioni di Inzaghi non hanno soddisfatto Zoff e in finale è Delvecchio a partire titolare. L’attaccante milanese non tradisce le aspettative: Totti, con un colpo di tacco, libera sulla fascia destra Pessotto che di prima lascia partire un cross che supera Blanc e Thuram e finisce sul piede sinistro di Delvecchio, il quale trafigge Barthez. Al 55’ l’Italia è in vantaggio per 1-0. Per il resto della partita ci sono occasioni da una parte e dall’altra e lo stesso Delvecchio cerca il raddoppio, prima di essere sostituito al minuto 86. Quando all’89’ il sogno è vicinissimo a diventare realtà, Wiltord inventa un diagonale che trova impreparato anche Toldo e pareggia. Ai supplementari arriva il Golden Goal di Trezeguet che regala l’Europeo alla Francia.