Livello Nostalgia, Meteore

Gli attaccanti primavera della Juventus che non hanno mai debuttato in Serie A

3° posto

Massimiliano Vieri

Come tutti sanno, è fratello di Christian Vieri ed è nato in Australia.

Nell’estate del 1996, quando la Juventus acquista suo fratello Christian, anche lui viene preso dai bianconeri per giocare nella primavera della Juventus.

Nella stagione successiva la Juve lo manda in prestito “a casa”, e nel Prato debutta nei campionati professionistici, esordendo in Serie C1 nella stagione 1997-1998; nel 1998-99, sempre in prestito, passa al Fano, in Serie C2, e disputa 22 partite segnando 5 reti. Nell’estate del 1999 viene acquistato in comproprietà dal Brescello: è qui che “Max” Vieri si fa notare, realizzando 12 goal in 30 presenze in Serie C1. A fine stagione viene riscattato dalla Juventus, che però lo dà subito in prestito all’Ancona.

Con i marchigiani milita in Serie B per due stagioni, realizzando 12 gol in 36 presenze nella seconda. Per la stagione 2002-03 la Juventus lo cede invece in prestito al Verona, sempre in B.

Nell’estate 2003 il Napoli ne acquisisce la comproprietà e dopo una stagione in Serie B ne rileva completamente il cartellino a titolo gratuito.

La società però fallisce e l’attaccante, che aveva ancora 3 anni di contratto, si ritrova svincolato. Grazie al doppio passaporto, Max Vieri ha deciso di vestire la maglia della Nazionale australiana. Le presenze coi Socceroos sono state 6 (senza aver mai messo a segno una rete). La fiducia inizialmente concessagli dal tecnico Frank Farina non gli è stata in seguito accordata dal successore Guus Hiddink, che non l’ha più convocato, escludendolo dalla rosa dei 23 per i Mondiali di Germania 2006.