Livello Nostalgia, Meteore

Gli attaccanti primavera della Juventus che non hanno mai debuttato in Serie A

Tra i tantissimi campioni che possono vantare di essere cresciuti nelle giovanili bianconere, oggi leggerete di quelli della primavera della Juventus che, però, non hanno mai esordito in prima squadra.

La Juventus Football Club è una delle squadre più importanti e vincenti del panorama italiano ed europeo. Nella sua bacheca vanta qualcosa come 33 campionati di serie A, 12 Coppe Italia e 7 Supercoppe italiane, questo solo in ambito nazionale.

A ciò bisogna aggiungere 2 Coppe dei Campioni, 2 Coppe Intercontinentali, 1 Coppa delle Coppe, 3 Coppe Uefa e 2 Supercoppe europee.

Basterebbe solo questo elenco di trofei vinti per spiegare come mai il club abbia attratto, nel corso degli anni, giocatori di fama internazionale come Omar Sivori, Helmut Haller, Michel Platini, Zinedine Zidane, Dino Zoff, Gaetano Scirea, Roberto Baggio, Gianluigi Buffon, Alex Del Piero ed è solo per citarne alcuni perché potremmo riempire pagine e pagine con ancora altri nomi illustri.

Sarebbe quindi facile iniziare a scrivere delle grandi giocate di questi campioni e farvi emozionare con i vostri ricordi, ma in realtà coloro di cui leggerete sono calciatori famosi e conosciuti ma accomunati da 3 elementi:

1) sono tutti cresciuti nella Juventus;

2) sono tutti attaccanti;

3) non hanno mai esordito in Serie A con la maglia bianconera.

Vi è venuto in mente qualcuno?

6 ° posto

Fabio Artico

Cresciuto nella primavera della Juventus (dove viene impostato come centrocampista), arriva alle soglie della prima squadra, senza tuttavia esordire in Serie A.

In seguito a un grave infortunio, nel 1993 viene ceduto alla Pro Vercelli, con la quale vince il Campionato Dilettanti nel 1994 avviene la sua trasformazione in prima punta, realizzando 10 reti.

Rimane alla formazione vercellese fino al 1997, realizzando un massimo di 14 reti nel campionato di Serie C2 1996-1997; dopo questo exploit passa all’Empoli, con cui debutta in Serie A il 14 settembre 1997 sul campo del Napoli.

Complessivamente totalizzerà solo 3 presenze in Serie A con l’Empoli ed il resto della sua carriera sarà un girovagare tra Serie D, Serie C2 e C1 e Serie B.