L'essenza della Nostalgia

Gli 11 calciatori più prolifici che non hanno vinto la classifica dei marcatori

Il titolo di Capocannoniere, cosi come la stagione calcistica, si rinnova di anno in anno e cerca un padrone affamato di reti e di gloria; se hai la vena del goal e la finalizzazione dentro l’anima non puoi non ambire ad un riconoscimento di tale importanza. In alcuni interpreti del settore la ricerca della marcatura personale è stata quasi maniacale fino ad essere una vera e propria ossessione con un solo grande scopo finale: essere il bomber del campionato.

Non prendiamoci in giro per favore e non crediamo alle frasi di circostanza “l’importante è che si vinca come collettivo” perché se sei un attaccante di razza hai mente solo di buttare dentro quel maledetto pallone che in certi momenti sembra di piombo ed altre volte invece scivola liscio e si insacca con estrema facilità. I maggiori uomini d’area che nel corso delle stagioni hanno immagazzinato valanghe di goal spesso e volentieri si sono ritrovati (almeno una volta) a comandare la classifica del capocannoniere; appunto, spesso ma non sempre! Ora desideriamo celebrare con voi gli undici più prolifici goleador della Seria A (considerando dall’istituzione del girone unico) senza aver mai vinto la classifica marcatori.

11° posto

VINCENZO MONTELLA

141 goal

Ben 141 goal in A fra Sampdoria e Roma per l’aeroplanino nazionale. Stranamente non riuscì mai a trionfare nella classifica marcatori ma di lui resterà certamente un ricordo su tutti: 10 marzo 2002 e poker di Vincenzo. La Roma batterà la Lazio per 1 a 5 in uno dei derby più memorabili di sempre; chi di voi aveva Vincenzo al Fantacalcio?

A pagina 2 un attaccante cresciuto nel settore giovanile della Lazio