Livello Nostalgia, Meteore

“Dio mi ha detto che oggi devo giocare…”

Siamo nel lontano 1999 e l’Inter di Massimo Moratti, dopo una stagione negativa concisa con ben quattro cambi in panchina, ha deciso di affidare la guida tecnica della rosa a Marcello Lippi.

L’allenatore viareggino, arrivato in pompa magna, rivoluziona l’organico nerazzurro. Alla sua corte arrivano infatti i fedelissimi Peruzzi e Jugovic, calciatori con carisma ed esperienza quali Di Biagio, Blanc e Panucci, oltre al colpo da 90 miliardi Christian Vieri.

Ovviamente non erano mancate le epurazioni, che avevano visto lasciare la “Pinetina”: Pagliuca, Simeone, Djorkaeff e lo storico capitano Beppe Bergomi.

Non tutti gli indesiderati avevano fatto però le valigie, era rimasto infatti ad appiano Taribo West, che arrivato a Milano nel 1997 dopo aver vinto il campionato francese con l’Auxerre e l’oro con le aquile verdi alle Olimpiadi di Atlanta 1996, era riuscito a conquistare la fiducia di Gigi Simoni, diventando un membro inamovibile nell’11 titolare e risultando tra i protagonisti nel successo di Parigi contro la Lazio nella finale di Coppa Uefa.

Ma oltre alle prestazioni sul rettangolo verde (chiedere maggiori info a Kanchelskis), West era ricordato anche per i suoi stravaganti modi di fare.

Infatti come appreso in una successiva intervista di Marcello Lippi, alla domanda sul calciatore nigeriano rispose: “West? Che tipo. Un giorno eravamo tutti a tavola con la squadra e lui non c’era. Dico a uno dello staff: vai a vedere che sta facendo Taribo. Viene lui e mi dice: “Stavo pregando mister, Dio mi ha detto che oggi devo giocare”. E io: “strano, a me Dio non ha detto niente… vieni a mangiare che è meglio, pregherai dopo”.

Un legame quello tra Taribo e la fede che proseguirà anche dopo la fine della sua carriera, anche se noi ci domandiamo ancora se anche quale giorno Dio gli abbia detto di entrare in quel modo sul povero Kanchelskis.

Ecco il video dell’intervento:

fallaccio di west su kanchelskis

fallo di west su kanchelskis inter fiorentina 1997/98 assassin tackle!