L'essenza della Nostalgia

I calciatori italiani che hanno giocato una finale di Champions con due squadre diverse

Josè Altafini

Anche l’italo-brasiliano può vantare il privilegio di aver disputato la finale di Coppa dei Campioni con due squadre diverse. La prima fu nel 1963 quando con il Milan riuscì a portare per la prima volta il trofeo. Fu proprio una doppietta dell’allora numero 9 a decidere il match e regalare al “diavolo” il primo sigillo europeo. La seconda volta fu certamente più amara. A Belgrado la Juventus fu infatti sconfitta dall’Ajax di Johan Cruijff e Johnny Rep che conquistò il suo terzo titolo consecutivo.