Livello Nostalgia, Eroi senza tempo

Il calciatore perfetto, firmato Andrea Pirlo

Ormai da qualche giorno, abbiamo appreso la notizia che anche Andrea Pirlo appenderà definitivamente gli scarpini al chiodo.

Nel corso della sua lunghissima carriera, il centrocampista cresciuto nel settore giovanile del Brescia è stato in grado di cogliere successi importanti sia con il club che in nazionale con cui nel 2006 è riuscito a laurearsi campione del mondo.

Leader silenzioso, ha visto mutare la sua carriera sotto la guida di Carletto Mazzone, primo allenatore in grado di valorizzarlo nel ruolo di play-maker davanti alla difesa, e poi di Carlo Ancelotti con quest’ultimo in grado di far convivere un centrocampo nel quale oltre a Pirlo, risultavano titolari inamovibili sia Seedorf che Rui Costa.

Passato alla Juventus, è risultato essere uno dei simboli della rinascita, venendo messo fin da subito al centro del progetto tecnico da parte di Antonio Conte, aprendo così il ciclo si successi poi proseguito da Allegri.

Imprescindibile per tutte le squadre nelle quali abbia giocato, il suo percorso lo ha portato ad incrociare sui più importanti palcoscenici del football, tantissimi fuoriclasse che lo stesso Pirlo ha deciso di omaggiare a suo modo.

Nel corso di una recente intervista, l’ex numero 10 dell’under 21 di Marco Tardelli, ha dato vita al suo calciatore ideale, “rubando” alcune qualità ad alcuni ex compagni ed avversari.

Ma adesso scopriamo le scelte di Pirlo:

1) Il cervello: Tantissime erano le opzioni a disposizione dell’ex Milan, il quale ha deciso di “selezionare” come mente del suo calciatore ideale l’ex capitano del Barcellona Xavi. Un vero e proprio attestato di stima da parte di Pirlo, che ha trovato l’ultima volta come avversario l’ex canterano nella finale della Coppa dei Campioni 2014/2015.

2) Il cuore: Se la prima scelta, per quanto legittima, poteva essere opinabile considerando il notevole numero di calciatori con tanta materia grigia, incontrati da Pirlo in carriera, relativamente al cuore, sbaraglia la concorrenza Gennaro Ivan Gattuso. Instancabile recupera palloni, l’ex mediano dei Rangers ha condiviso con Pirlo un percorso lunghissimo che ha portato entrambi a consacrarsi a livello mondiale.

Continua a leggere l’articolo a pagina 2 e scopri il calciatore perfetto di Andrea Pirlo