C'era una volta...

23 aprile 2003: Milan-Ajax 3-2

La storia del calcio è intrinsecamente legata a determinate partite o momenti che cambiano il corso dell’annata calcistica. Gare che fanno quasi da spartiacque per la possibile apertura di un ciclo vincente, e che trasmettono a squadre e tifosi un segnale più che propizio con l’avvicinarsi del finale di stagione.

Per questo quando parli di Milan-Ajax sai che non stai parlando di una gara come le altre. Un match che ancora ad anni di distanza oltre a mescolare emozioni e sensazioni fortissime, ha certamente aumentato la convinzione del Milan che quello fosse l’anno buono per vincere la sua sesta coppa dei campioni.

Il 23 aprile del 2003 a “S Siro”, le due squadre si affrontavano per il match di ritorno dei quarti di finale. I rossoneri dopo essere stati fermati sullo 0-0 all’Amsterdam Arena, si trovavano così costretti a vincere la gara di ritorno per superare il turno ed affrontare in semifinale l’Inter.

La squadra di Ancelotti tuttavia doveva fare i conti, oltre con le pesanti assenze di Pirlo, Seedorf e Gattuso, anche con un Ajax giovane ed intraprendente in grado di arrivare alle spalle del Valencia nella seconda fase della competizione, eliminando di fatto Roma ed Arsenal.

I lancieri, allenati dall’ex difensore del Barcellona Ronald Koeman, inoltre erano una squadra piena di talento su cui spiccavano: Andy Van der Meyde, Cristian Chivu, Zlatan Ibrahimović e Wesley Sneijder.

La gara, vide fin da subito un avvio arrembante da parte del Milan, con Shevchenko ed Inzaghi in grande spolvero fin dalle prime battute.

La prima occasione della partita, capitava tuttavia sui piedi di Christian Brocchi, che dal limite dell’area dopo aver trovato la deviazione di un difensore dell’Ajax, chiamava al grandissimo intervento Lobont che con una prodigiosa parata evitava così l’1-0.

Il portiere romeno, nulla però poteva al ’30 quando Inzaghi, liberato da un cross di Shevchenko all’interno dell’area di rigore olandese, portava il Milan in vantaggio con un perfetto colpo di testa.

Nella ripresa, tuttavia il “diavolo” perdeva via via smalto, con l’Ajax che spesso iniziò a materializzarsi pericolosamente dalle parti di Dida.

Al ’63, la squadra olandese giunse infatti meritatamente al goal del pareggio grazie alla rete messa a segno da Jari Litmanen, servito splendidamente da Van der Meyde.

I rossoneri, colpiti nella fase cruciale della partita, non si demoralizzavano e rispondevano immediatamente al pareggio subito. Dopo appena due minuti dalla rete dell’ex Liverpool e Barcellona, Shevchenko rimetteva infatti le cose a posto al termine di un’azione rocambolesca nella quale Inzaghi era riuscito a liberarsi con un doppio dribbling della marcatura di Pasanen e Chivu.

Le emozioni in quella sera di fine aprile non era comunque terminate a “S.Siro”. Un Ajax, mai domo, giungeva al 2-2 a dodici minuti dal termine con Pienaar, palesando così lo spettro di un’eliminazione che sarebbe stata difficile da digerire per il Milan.

In pieno recupero, quando ormai le speranze di un approdo in semifinale sembravano totalmente compromesse, il Milan riesce per un’ultima volta ad uscire palla al piede da un’intricata situazione difensiva. Maldini, lancia lungo il pallone per la spizzata di Ambrosini che trova al centro dell’area di rigore Inzaghi. Il numero 9 rossonero, quasi d’istinto alza con la punta del piede destro il pallone, che supera Lobont e finisce in rete in seguito a una deviazione di Tomasson.

Inzaghi 2

Da brividi i momenti che seguirono di lì a breve, con Inzaghi completamente travolto dai compagni e con un intero stadio in estasi per una vittoria insperata.

Un successo arrivato nella maniera più incredibile per il Milan ed una gara impossibile da dimenticare per tutti colori i quali quella sera assistettero a quella meravigliosa ed emozionante partita.

La sintesi dell’incontro con tutte le emozioni della gara:

Gol indimenticabili Tomasson ● Milan – Ajax 3-2 ● Champions League 2002/03

Iscriviti al canale: http://bit.ly/2jsBW7W Google+: http://bit.ly/2ip07T0 Riviviamo il gol di Jon Dahl Tomasson che regala la qualificazione alla semifinale di Champions League al Milan nella stagione 2002-03 nella quale poi i rossoneri divennero campioni d’Europa.

Il tabellino del match:

Milan-Ajax tabellino