C'era una volta...

21 aprile 2002: Lazio-Verona 5-4

Nove reti e tanto spettacolo all’Olimpico, per una partita con entrambe le squadre a caccia di punti pesanti. I biancocelesti infatti, sono in piena bagarre per conquistare un posto nella prossima Coppa dei Campioni, insieme a Bologna, Chievo Verona e Milan.

Gli scaligeri, dopo un girone d’andata scoppiante, nella seconda metà della stagione hanno raccolto appena 14 punti e sono costretti a conquistare sul campo una salvezza che sembrava ormai cosa fatta.

Gara subito bellissima fin dalle prime battute, con il Verona che trova il goal del vantaggio al ’10 grazie a Frick, che batte Peruzzi dopo un’ottima intuizione di Camoranesi, abilissimo a soffiare il pallone a Fernando Couto.

La Lazio, dopo un avvio stentato, reagisce bene e ribalta il risultato in appena quindici minuti.

I bianconcelesti, trovano infatti il pareggio con Jaap Stam che sigla il suo primo goal in campionato grazie ad una splendida girata all’interno dell’area di rigore gialloblù. Il 2-1, porta la firma di Claudio Lopez, che dagli 11 metri fulmina Ferron con un tiro potente che non lascia scampo all’ex numero 1 doriano.

Prima dell’intervallo è Dejan Stankovic a mettere dentro la rete del 3-1, grazie ad un ottimo senso del goal che gli consente di anticipare i difensori dell’Hellas. Perfetto ancora una volta il cross del “piojo”, che con due assist ed una rete è stato protagonista in tutte le reti della Lazio.

La ripresa si apre così come era terminata la prima frazione, con un Verona in bambola e con una Lazio sempre più arrembante. E’ ancora una volta Stankovic a siglare la rete del 4-1. Questa volta il centrocampista serbo, da sfoggio a tutta la sua classe, superando Ferron con uno splendido pallonetto dal limite dell’area.

La sentenza definitiva sull’incontro la scrive Hernan Crespo, che appena entrato porta la Lazio 5-1, con uno perfetto colpo di testa, su assist di Pippo Pancaro.

Con la gara virtualmente chiusa, gli uomini di Zaccheroni si rilassano, consentendo così al Verona di sperare in una miracolosa rimonta.

Capitan Colucci a dieci minuti dal termine, prova a scuotere i suoi siglando la rete del 5-2 con un bel sinistro dalla distanza. I gialloblù, rientrano così quasi per caso nuovamente in partita quando mancano due minuti al termine dell’incontro.

L’intervento di Peruzzi sulla conclusione di Adailton, risulta infatti difettoso, consentendo così a Cossato di realizzare la terza marcatura per i veneti.

A tempo ormai scaduto, Adailton sigla la rete del 5-4 finale con un perfetto calcio di punizione che rende meno amara la sconfitta dei suoi, rimasti ormai invischiati nella lotta per non retrocedere.

La sintesi del match con le 9 reti dell’incontro:

LAZIO-VERONA 5-4: 2001/2002

Enjoy the videos and music you love, upload original content, and share it all with friends, family, and the world on YouTube.

Il tabellino della gara:

Tabellino Lazio-Verona