C'era una volta...

17 novembre 2002: Torino-Juventus 0-4 (VIDEO)

Netta affermazione della Juventus che nel posticipo della decima giornata di campionato supera nel derby il Torino con un roboante 0-4.

I bianconeri che nel turno precedente avevano sconfitto il Milan, superano così in classifica l’Inter portandosi in testa al campionato.

Gara a senso unico fin dalle prime battute, con la squadra di Lippi che mette subito alle corde il Torino. Già dopo sei minuti matura infatti il vantaggio da parte dei bianconeri.

Da una punizione dal limite dell’area è infatti geniale il colpo di tacco da parte di Del Piero, con il quale la “Vecchia Signora” si porta in vantaggio.

Il Torino non riesce ad entrare in partita e prima della fine dell’intervallo la Juventus realizza la rete del 2-0 che chiude la gara.

Autore del gol è Marco Di Vaio che imbeccato alla perfezione da Pavel Nedved, supera Bucci con un bel tocco al limite dell’area.

La ripresa continua sulla falsariga del primo tempo, i bianconeri approfittano infatti delle amnesie della difesa granata per realizzare il 3-0 al ’52 con Pavel Nedved che in questo modo suggella una gara straordinaria.

Il Torino che vede materializzarsi una sconfitta pesantissima, perde anche l’occasione di realizzare la rete della bandiera. Marco Ferrante infatti fallisce il calcio di rigore che in un qualche modo avrebbe potuto ridare speranza e vigore agli uomini di Ulivieri, facendosi parare la conclusione da Buffon.

Nel finale i bianconeri, non ancora sazi, calano il poker. Questa volta la rete porta la firma dell’olandese Davids che chiude definitivamente i conti, mettendo fine all’agonia da parte del Torino.

La sintesi della gara con il gol di tacco di Alessandro Del Piero:

17/11/2002 – Serie A – Torino-Juventus 0-4

Del Piero. Di Vaio. Nedved. Davids. Quanta nobiltà nel tabellino dei marcatori del Torino-Juventus del 17 novembre 2002. La rete di Pinturicchio, in particolare, è di quelle da cineteca. Punizione tesa di Nedved dal limite, Del Piero si fa strada al limite dell’area di porta e, spalle al portiere, lo batte colpendo di tacco al volo.

Il tabellino dell’incontro: