C'era una volta...

17 maggio 1995: Finale di Coppa UEFA, Juventus-Parma 1-1

Finale tutta Italiana a “S.Siro” tra Juventus e Parma, con i bianconeri costretti a ribaltare la situazione dell’andata dopo l’1-0 del “Tardini” firmato Dino Baggio.

E’ la terza volta che due squadre del nostro campionato, si contendono il trofeo nella finalissima del torneo. Era già accaduto nell’edizione del 1989/90 tra Juventus e Fiorentina ed in quella del 1990/91 tra Inter e Roma.

Marcello Lippi, rispetto alla gara d’andata, non cambia le frecce del proprio arco, affidandosi ancora al tridente Baggio-Vialli-Ravanelli, con Del Piero in panchina, pronto a subentrare a gara in corso.

I ducali, costretti a rinunciare a Nestor Sensini, confermano in avanti la coppia Zola-Asprilia, schierando in mediana Fiore, Crippa e Dino Baggio.

Pronti-via e Juventus subito pericolosa in avvio. I bianconeri, partono forte e dopo pochi minuti, sfiorano la rete con Vialli, che imbeccato alla perfezione da Baggio, vede murato il suo tentativo sulla linea di porta da un salvataggio in extremis da parte di un difensore gialloblù.

La pressione di Baggio e compagni inizia e farsi sentire, ed il vantaggio che si materializza al ’33 è la logica conseguenza di quanto fatto vedere fino a quel momento.

A siglare l’1-0 per la Juventus è Gianluca Vialli, che con un’autentica prodezza dal limite dell’area supera Bucci con un’imparabile volèe che si insacca sotto l’incrocio dei pali.

Il Parma prova a reagire già alla fine del primo tempo, ma l’unica occasione prodotta dagli uomini di Scala è un colpo di testa di Crippa che si spegne di poco a lato sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Nella ripresa, la Juventus prova subito a raddoppiare, puntando ad agire in contropiede e sfruttando il talento dei suoi solisti. La palla buona per il 2-0, capita sui piedi di Torricelli che tuttavia a tu per tu con Bucci non riesce a piazzare la stoccata vincente, lasciandosi ipnotizzare dall’ex estremo difensore della Reggiana.

Il calcio si sa è crudele, e sul capovolgimento di fronte un Parma cinico e spietato trova la rete dell’1-1. Assolutamente eccezionale il giro palla dei ducali, che annichiliscono la retroguardia bianconera con una fitta rete di passaggi che culmina nel perfetto cross di Mussi per Dino Baggio, per il quale è un gioco da ragazzi mettere dentro la rete dell’1-1 che fa impazzire i tanti tifosi emiliani accorsi nel capoluogo meneghino.

Dino Baggio segna il gol della vittoria nel ritorno della finale di Coppa UEFA del 1994-1995, contro la Juventus. Il Parma riuscì a pareggiare per 1-1 dopo aver vinto l'andata 1-0 (Ap Photo/Luca Bruno)

Termina così con il secondo successo continentale del Parma che vince anche la Coppa Uefa, dopo aver conquistato nel 1992/93 la Coppa delle Coppe in finale contro l’Anversa.

La sintesi della gara con le reti di Vialli e Dino Baggio:

Juventus – Parma 1-1 (17.05.1995) Ritorno, Finale Coppa Uefa.

La Juventus affronta il Parma nella finale di Coppa Uefa. Questa sara’ l ennesima sfida tra i Bianconeri ed i Gialloblu che in quella stagione si sono contesi lo Scudetto, la Coppa Uefa e la Coppa Italia.

Le formazioni del match:

Juventus-Parma formazioni Coppa Uefa 1995