C'era una volta...

15 gennaio 1995: Lazio-Foggia 7-1 (VIDEO)

La Lazio si lancia all’inseguimento delle prime due della classe: la Juventus ed il Parma, grazie ad un grande prestazioni di forza che consente alla squadra di Zeman di prevalere con il punteggio di 7-1 sul Foggia.

All’Olimpico gara dai due volti. Il primo tempo vede infatti una gara combattuta, con i pugliesi bravi a chiudere gli spazi ed impensierire i capitolini in azione di rimessa. L’episodio che cambia la gara avviene proprio nel finale della prima frazione. Il duello tra Caini e Boksic, vede il difensore rossonero franare sull’attaccante croato. Il direttore di gara, l’arbitro Beschin forse in maniera severa estrae il secondo cartellino giallo che fa guadagnare la via degli spogliatoi in anticipo all’ex Brescia.

La ripresa si apre subito con la rete della Lazio. Sugli sviluppi di un calcio di punizione dal limite dell’area Mancini, non trattiene il pallone. Il più lesto ad avventarsi sulla sfera è sempre Boksic che di testa regala il vantaggio ai biancocelesti.

Al ‘7 prosegue lo show da parte dell’attaccante croato che realizza la rete del 2-0 sul perfetto suggerimento di Fuser che consegna all’ex O.M. un facile pallone sul quale c’è scritto semplicemente. “spingere in rete”.

Nonostante il doppio svantaggio e l’inferiorità numerica, la squadra allenata da Catuzzi mostra la giusta convinzione per rifarsi sotto e provare a riprendere una gara che appare ormai segnata. La rete di Mandelli al ’61 è tuttavia un mero fuoco di paglia. Da li in avanti la Lazio, mostrerà tutta la propria propensione offensiva, affondando i “satanelli”.

Uno scatenato Fuser, continua ad essere imprendibile sulla fascia destra e serve Signori che a porta sguarnita rimette la Lazio avanti di due reti.

Il 3-1 non accontenta gli uomini di Zeman. Tra l’83 e la fine dell’incontro la Lazio, va a segno in altre quattro occasioni. Mettono il loro nome nel tabellino dei marcatori il neo entrato Casiraghi, ed ancora Signori e Boksic, con quest’ultimo che sigla così la sua personalissima tripletta.

A tempo scaduto e con il risultato che ha già preso le dimensioni del più classico dei punteggi tennistici, il migliore in campo Fuser realizza il gol del definitivo 7-1 con un destro potentissimo sul primo palo che beffa ancora una volta Mancini.

La sintesi del match con le 8 reti dell’incontro:

Lazio-Foggia 7-1 16ª giornata Andata 15-01-1995

Servizio da 90°minuto

Il tabellino della gara: