Livello Nostalgia, Nostalgia oltre i confini

I 10 migliori calciatori spagnoli usciti dalla cantera del Barça

Dopo l’arrivo di Johan Cruijff, Il Barcellona ha visto mutare non solo la propria storia ì, ma anche la propria filosofia. Il tre volte pallone d’oro olandese, giunse in Spagna nel 1973 riportando i blaugrana a vincere il titolo della Liga dopo un lunghissimo periodo conciso in 14 anni.

La vera rivoluzione l’olandese volante la portò una volta appese le scarpette al chiodo. Dopo aver accettato l’incarico di primo allenatore del Barcellona nel 1988 Johan Cruijff rivoluzionò da cima a fondo la mentalità della squadra, ma soprattutto comprese l’importanza e l’esigenza di avere un settore giovanile florido, in grado di produrre calciatori dall’enorme potenziale.

Negli ultimi anni non a caso, la Cantera del Barcellona è divenuta un vero e proprio modello da cui trarre ispirazione anche per altre società che hanno visto gli ottimi risultati ottenuti dal club catalano in un periodo di 30 anni.

Nell’elenco di coloro che sono venuti fuori dal settore giovanile del Barcellona, potremmo certamente citare Lionel Messi che ha iniziato la propria carriera all’ombra del Montjuïc dopo aver abbandonato la propria terra natia.

Oggi abbiamo scoperto i 10 calciatori spagnoli più forti usciti dal settore giovanile del Barcellona.

Iniziamo:

10° posto

Thiago Alcantara

100 presenze e 11 reti

4 Campionati spagnoli

1 Coppa dei Campioni

1 Coppa Intercontinentale

1 Supercoppa Uefa

2 Coppe di Spagna

3 Supercoppe di Spagna

Thiago Alcántara esordisce in Primera División il 17 maggio 2009 e nel febbraio 2010 realizza il primo gol con la prima squadra contro il Racing Santander, su assist di Lionel Messi. Talentuoso e pieno di estro si trasferirà nel 2013 al Bayern Monaco con cui metterà in bacheca altri quattro campionati tedeschi.

Vai a pagina 2 e prosegui la classifica dei calciatori della Masia